Il RUGBY  uno sport che si gioca con i piedi  con le mani con la testa e con il cuore.   uno sport che insegna ai nostri figli  I VALORI DELLA VITA,  insegna a RIALZARSI dopo ogni placcaggio  e RICOMINCIARE ad andare avanti,  insegna ai nostri figli il RISPETTO DELLE REGOLE, delle PERSONE che abbiamo di fronte,   uno sport che gli insegna ad ONORARE  la maglia che indossano.
Il rugby non è solo uno sport che forma il fisico è uno sport che ci forma interiormente con il suo spirito di AGGREGAZIONE, con la sua MORALITA’, i bambini dopo ogni partita escono dal campo felici, sia che abbiano perso, sia che abbiano vinto, il risultato non conta se si sono divertiti e hanno dato tutto loro stessi.
RUGBY UNION VERSILIA ASD
Campo del Sale, Marina di Pietrasanta (LU)
TERZO TEMPO
In     qualsiasi     parte     del mondo,    dalla    Russia    al Canada,    dal    Sud   Africa alla       Nuova       Zelanda, terminata    la    partita    sul campo,       i       componenti delle    due    squadre,    che fino   poco   prima   si   sono affrontati                   senza esclusione     di     colpi,     si ritrovano    intorno    ad    un tavolo   a   bere,   mangiare   e cantare      in      compagnia (arbitro             compreso). Questa        abitudine        è conosciuta   con   il   nome   di TERZO TEMPO.
Una vecchia consuetudine nata assieme a questo gioco.
Il     terzo     tempo     è     un p   p   u   n   t   a   m   e   n   t   o     imperdibile    che    nessun giocatore                   vuole rinunciare,   è   una   grande festa   che   si   manifesta   in modi    diversi    a    seconda delle        tradizioni        del luogo,     l’unico     minimo comun    denominatore    è la       birra.       Ossia       la bevanda      ufficiale      del rugbista,        che        viene servita        in        quantità industriali      a      tutti      i presenti.
Per    chi    non    conosce    gioco      del      rugby      sembrare       un’assurdità. Soprattutto    se    si    che,   gli   stessi   personaggi che       sono       abbracciati cantando   con   un   boccale di    birra    in    mano,    istanti      prima      non      risparmiavano             proibiti           e           agonistico.                Questo perchè,       per       qualsiasi rugbista,   tutto   quello   è   successo   nei   primi   tempi   fa   parte   del   recente passato.    Dopo    il    fischio dell’arbitro   tutto   è   a   prescindere   di   come   finita    la    gara.    Quindi    costume   vuole   che   si   sotto   la   doccia   e   poi   ripresenta     per     il     atto          che          conclude definitivamente il match.
In     qualsiasi     impianto di      rugby      esiste      un luogo     adibito     per     il terzo      tempo      e,      un “responsabile      che      si impegni      a      non      far mancare nulla”
Nella         stramaggiornaza del    mondo    del    rugby,    menù   preferito   è   a   base   birra   e   carne   alla   (barbecue).        In        prevale      la      spaghettata, l’importante     è     che     manchi    mai    la    birra    l’allegria.
Il terzo tempo è un’abitudine sia per i professionisti che per i dilettanti.
INDIRIZZO: CAMPO DEL SALE  via del Sale, 51 Marina di Pietrasanta Contatti: Elia:      340 92 18 160 Alessandro:      348 24 91 422  info@rugbyunionversilia.it
Il RUGBY  uno sport che si gioca con i piedi  con le mani con la testa e con il cuore.   uno sport che insegna ai nostri figli  I VALORI DELLA VITA,  insegna a RIALZARSI dopo ogni placcaggio  e RICOMINCIARE ad andare avanti,  insegna ai nostri figli il RISPETTO DELLE REGOLE, delle PERSONE che abbiamo di fronte,   uno sport che gli insegna ad ONORARE  la maglia che indossano.
RUGBY UNION VERSILIA ASD
Campo del Sale, Marina di Pietrasanta (LU)
TERZO TEMPO
In     qualsiasi     parte     del mondo,    dalla    Russia    al Canada,    dal    Sud   Africa alla       Nuova       Zelanda, terminata    la    partita    sul campo,       i       componenti delle    due    squadre,    che fino   poco   prima   si   sono affrontati                   senza esclusione     di     colpi,     si ritrovano    intorno    ad    un tavolo   a   bere,   mangiare   e cantare      in      compagnia (arbitro             compreso). Questa        abitudine        è conosciuta   con   il   nome   di TERZO TEMPO.
Una vecchia consuetudine nata assieme a questo gioco.
Il     terzo     tempo     è     un p   p   u   n   t   a   m   e   n   t   o     imperdibile    che    nessun giocatore                   vuole rinunciare,   è   una   grande festa   che   si   manifesta   in modi    diversi    a    seconda delle        tradizioni        del luogo,     l’unico     minimo comun    denominatore    è la       birra.       Ossia       la bevanda      ufficiale      del rugbista,        che        viene servita        in        quantità industriali      a      tutti      i presenti.
In     qualsiasi     di      rugby      luogo     terzo      “responsabile      impegni      mancare nulla”
Il terzo tempo è un’abitudine sia per i professionisti che per i dilettanti.
INDIRIZZO: CAMPO DEL SALE  via del Sale, 51 Marina di Pietrasanta Contatti: Elia:      340 92 18 160 Alessandro:      348 24 91 422  info@rugbyunionversilia.it